PARTNERS

Regolamento Comitati Regionali


 scarica il Regolamento Comitati regionali in PDF

 

Regolamento Consigli Regionali

 

Associazione Nazionale Maestri di Ballo (ANMB)
Approvato con delibera del Consiglio Direttivo Nazionale il 18 ottobre 2012


 

Articolo 1 – Norme Generali

 

1.1       Il presente Regolamento stabilisce le norme e le procedure necessarie per il buon  funzionamento dei Consigli Regionali.

1.2       Ogni modifica o emendamento a questo Regolamento deve essere approvato dalla maggioranza dei membri presenti del Consiglio Direttivo Nazionale (di seguito nominato anche come “CDN”).

 

Articolo 2 - Norme per la convocazione dei Consigli Regionali.

 

2.1       I Consigli Regionali sono convocati in via ordinaria, con scadenza quadrimestrale, dal Presidente Regionale, tramite lettera ordinaria, telegramma, fax o E-mail da inviarsi almeno dieci giorni prima della data fissata per la riunione.

2.2       Nella convocazione dovrà essere indicato chiaramente il luogo, la data e l’ora fissata per la prima e la seconda convocazione, la quale dovrà svolgersi almeno trenta minuti di distanza dalla prima, nonché l’ordine del giorno da discutere.

2.3       I Consigli Regionali sono convocati in via straordinaria nei seguenti casi:

a)        dal Presidente Regionale in proprio;

b)        da almeno i 2/3 dei membri del Comitato Regionale;

c)         da 1/3 dei Soci Effettivi della Regione;

d)        dai tre membri del settore Competitori.

2.4       La convocazione dovrà avvenire tramite lettera ordinaria, da inviarsi almeno dieci giorni prima della data fissata oppure con telegramma, fax o E-mail da inviarsi almeno cinque giorni prima della data fissata. Nella convocazione dovrà essere indicato chiaramente il luogo, la data e l’ora fissata per la prima e la seconda convocazione, il quale dovrà svolgersi almeno trenta minuti di distanza dalla prima e l’ordine del giorno da discutere.

2.5       Il Consiglio Regionale e i Soci della Regione devono rispettare lo Statuto, i Regolamenti e tutte le delibere emanate dal CDN per non incorrere a sanzioni disciplinari come da art. 29 Statuto.

 

Articolo 3 - Norme per il funzionamento dei Consigli Regionali.

 

3.1       I Consigli Regionali si considerano validamente costituiti in prima convocazione con la presenza della metà più uno dei membri eletti con obbligo della presenza del Presidente o del Vicepresidente e di un membro del Consiglio Regionale.

3.2       Il Presidente Regionale o in sua assenza il Vice Presidente Regionale deve concordare con il Presidente Nazionale, la data e luogo della convocazione del Consiglio Regionale.

3.3       Il Presidente Nazionale o suo delegato può partecipare alle riunioni del Consiglio Regionale.

3.4       Il Presidente, in proprio o per richiesta di un membro del Consiglio Regionale, può invitare alle riunioni altri soci di particolare esperienza e capacità, di ciò dovrà farsi menzione sul verbale della riunione.

3.5       Il Consiglio Regionale sarà presieduto dal Presidente e il Segretario attenderà alla verbalizzazione della riunione.

3.6       Il verbale sarà inserito nel libro verbale e messo a disposizione dei soci della Regione stessa, che potranno liberamente consultarlo previo accordo con il Segretario.

3.7       Inoltre il verbale della riunione deve essere inviato alla sede nazionale tramite E-mail o fax.

 

 

 

Articolo 4 - Norme per la convocazione dell’Assemblea Regionale Ordinaria.

4.1       L’Assemblea Regionale Ordinaria è convocata in via ordinaria, almeno una volta l’anno entro il trentuno di Gennaio, dal Presidente Regionale, tramite lettera ordinaria, E-mail o Fax da inviarsi almeno quindici giorni prima della data fissata per la riunione.

4.2       L’Assemblea Regionale Ordinaria (data – luogo – O.d.G.) deve essere concordata tra il Presidente Regionale e il Presidente Nazionale e pubblicata nel sito ufficiale www.anmb.it  -  www.anmb.org    

4.3       Nella convocazione dovrà essere indicato chiaramente il luogo, la data e l’ora fissata per la prima e la seconda convocazione, il quale dovrà svolgersi almeno trenta minuti di distanza dalla prima e l’ordine del giorno da discutere.

 

Articolo 5 - Norme per la convocazione dell’Assemblea Regionale Straordinaria.

 

5.1       L’Assemblea Regionale Straordinaria è convocata in via Straordinaria:

a)        dal Presidente Regionale in proprio;

b)        da almeno i 2/3 dei membri del Consiglio Regionale;

c)         da 1/3 dei Soci Effettivi della Regione.

5.2       La convocazione dovrà avvenire tramite lettera ordinaria, Fax o E-mail da inviarsi almeno quindici giorni prima della data fissata.

5.3       Nella convocazione dovrà essere indicato chiaramente il luogo, la data e l’ora fissata per la prima e la seconda convocazione, il quale dovrà svolgersi almeno trenta minuti di distanza dalla prima e l’ordine del giorno da discutere.

 

Articolo 6 - Norme per il funzionamento dell’Assemblea Regionale Ordinaria e Straordinaria.

 

6.1       L’Assemblea Regionale si considera validamente costituita in prima convocazione, se presenti almeno la metà più uno dei soci aventi diritto della regione.

6.2       In seconda convocazione essa sarà, tuttavia validamente costituita con la presenza del Presidente o del Vicepresidente ed almeno un socio della regione avente diritto.

6.3       Il Presidente Nazionale o suo delegato può partecipare alle Assemblee Regionali.

6.4       Il socio per accedere in Assemblea dovrà accreditarsi presentando la tessera sociale, ed esse in regola con il tesseramento per l’anno in corso e può essere richiesto documento valido.

6.5       La presidenza dell’Assemblea sarà assunta dal Presidente Regionale. Nel caso egli non sia presente, per qualsiasi motivo dal Vicepresidente Regionale.

6.6       Il Segretario Regionale sarà il Segretario d’Assemblea. Qualora il Segretario Regionale sia impossibilitato, a essere presente, sarà sostituito da un Socio ritenuto idoneo a svolgere detta mansione, votato dall’Assemblea.

6.7       In Assemblea ogni Socio Effettivo ha diritto di parola e di voto.

6.8       In Assemblea il Socio o Presidente Onorario e il Socio Sostenitore ha diritto di parola ma non di voto.

 

Articolo 7 - Norme per il funzionamento dell’Assemblea Regionale Elettiva.

 

7.1       L’Assemblea Regionale Elettiva è indetta dal Presidente uscente o, se commissariato, dal Presidente Nazionale o Commissario deliberato dal CDN entro centoottanta giorni delle elezioni del nuovo Consiglio Direttivo Nazionale e deve essere svolta entro i sessanta giorni successivi all’indizione.

7.2       L’Assemblea si considererà validamente costituita in prima convocazione se presenti almeno la metà più uno dei soci aventi diritto della Regione, in seconda convocazione essa sarà comunque validamente costituita con la presenza del Presidente o del Vicepresidente o, se commissariato, dal Presidente Nazionale o Commissario deliberato dal CDN e di almeno uno dei soci aventi diritto della Regione.

7.3       L’Assemblea Regionale Elettiva farà proprie le norme e le regole previste nell’articolo 17 del Regolamento Generale.

7.4       Il socio che intende candidarsi deve rispettare il disposto dell’art. 9.3 del Regolamento Generale previsto per questi casi.

 

Articolo 8 - Ricorso avverso lo svolgimento delle Elezioni.

 

8.1       Quando sussistano valide ragioni, può essere presentato ricorso motivato avverso lo svolgimento delle elezioni Regionali tramite raccomandata a/r, sottoscritta da uno o più soci Effettivi della Regione, presenti alle elezioni stesse, indirizzata al Presidente ANMB inviata entro e non oltre i cinque giorni lavorativi successivi la data di svolgimento delle stesse.

8.2       Dal ricevimento di detta raccomandata a/r, nel primo Consiglio di Presidenza utile (di seguito nominato in questo Regolamento “CDP”) ANMB, qualora accerti la fondatezza del ricorso, provvederà a rimettere la questione al CDN il quale delibererà, entro i trenta giorni successivi al primo CDN utile, gli eventuali provvedimenti in merito.

 

Articolo 9 - Norma transitoria.

 

9.1       Entro trenta giorni dall’entrata in vigore del presente Regolamento, approvato dal CDN, tutti gli Organi Regionali dell’Associazione dovranno essere adeguati a quanto previsto nello stesso.

 

Articolo 10 – Norma Finale.

 

10.1    Per quanto non previsto in questo Regolamento, si rimanda a quanto stabilito dalle Leggi e dai regolamenti della Repubblica Italiana, dello Statuto ANMB, dai Regolamenti e Delibere approvate ed emanate dal CDN.

10.2    Tutte le delibere e le norme precedenti all’entrata in vigore di questo Regolamento, decadono automaticamente.

 

 


Facebook Twitter MySpace Digg Digg Digg