PARTNERS

Preparazione Atletica: elemento indispensabile


#LaDanzainforma

a cura di Giuseppe D'Apice


L'importanza della Preparazione Atletica Dedicata !!!

 Tante sono le motivazioni per le quali ci si avvicina al mondo dello sport, sia per salute che per emulazione, per piacere o per riscatto verso qualcosa o qualcuno. Tra le varie, personali o sociali, sicuro il/la “ BALLERINO/A “, immerso anche in una società di continui confronti e stimoli dettati dai media e competizioni varie, oltre a manifestare e trasmettere, attraverso il suo corpo, ogni forma di sentimento, è comunque intrisa nel suo inconscio la volontà di apparire e primeggiare nei confronti di se stesso e dell'altro. L'essere Agonista ed eccellere nelle proprie passioni sembrerebbe essere genetica della natura umana: primeggiare, manifestare, gareggiare, comportano comunque una sorta di conoscenza e preparazione non solo della tecnica in questione, ma anche e soprattutto di Qualità Atletiche. A tal proposito ci viene in aiuto la Preparazione atletica o fisica, ossia l'intento, seppur nei limiti massimi possibili, di sviluppare ed incrementare quelle Capacità condizionali “ coordinative “ e/o Strutture elastiche con l' allenamento mirato e specifico delle Abilità Sportive.

La preparazione fisico/atletica, oltre a rispettare dei canoni scientifici, ha come presupposto la diversità secondo il proprio fine, secondo la disciplina e l'obiettivo di breve, media o lunga durata. È impensabile credere che una o più sedute di allenamento, prese in prestito da una disciplina e finalizzate per certe capacità, possano avere lo stesso valore ed utilizzo per un'altra.

“Potrebbe mai essere utile una seduta di allenamento dedicata al gioco del calcio a quella della pallavolo? Potrebbe essere utile la stessa seduta di allenamento dedicata alla danza classica al ballo di coppia standard o all'acrobatico? ” Eppure l'oggetto e lo strumento in questione sono gli stessi: il pallone e la musica. Purtroppo No.

Ogni disciplina sportiva, che sia ludica, amatoriale o soprattutto professionistica ha la sua “ Carta d'identità “: essendo unica e personale per quello sport lo è ancor di più per il singolo atleta.

Il “ Modello di Prestazione o prestativo “ rappresenta un insieme di informazioni che caratterizzano lo sport o disciplina in questione, le caratteristiche dell'atleta, le qualità fisiche da sviluppare in funzione anche del relativo regolamento, della categoria di appartenenza e che fornirà al Preparatore tutte quelle indicazioni necessarie per poter pianificare il giusto programma di lavoro tale da “Costruire “ l'atleta nel miglior modo possibile, affinché raggiunga il massimo della sua Forma in previsione di un Evento agonistico importante, sia sotto il profilo atletico che psicologico.

Pongo quindi, un'altra questione,

se a patologia uguale, corrisponde medico specialista dedicato uguale, perché a Sport ( disciplina ) diverso corrisponde stesso approccio atletico e sommario ???

Mi è capitato di incontrare insegnanti e professionisti della danza e del ballo che, non avendo conoscenza in merito, con orgoglio e presunzione ritengono che la preparazione atletica sia relativa se non addirittura superflua. È una convinzione questa che arreca non solo un danno all'immagine del professionista in quanto tale ma anche e soprattutto all'atleta che a lui si è affidato poiché la mancata conoscenza ostacola lo sviluppo delle doti atletiche necessarie e fondamentali.

 Seguiranno ulteriori post inerenti la Performance dell' “ Atleta Ballerino...”

 

 


Facebook Twitter MySpace Digg Digg Digg