PARTNERS

Scatto di Danza


Retrospettiva sul mondo della danza Cervia, Magazzini del Sale 19/30 Giugno 2013.

La Storia della Danza in tutte le sue forme e stili dal 1945 - anno di fondazione dell’Associazione Nazionale Maestri di Ballo A.N.M.B. (Unica con Riconoscimento in Italia di Personalità Giuridica ed Eretta in Ente Morale da parte del Ministero degli Interni) - raccontata con "Scatto di... Danza" a cura del Dott. Silvestri Fabrizio.

Retrospettiva sul mondo della danza
Cervia, Magazzini del Sale 19/30 Giugno 2013.

La danza è UNA e in movimento… Le classificazioni nella danza hanno dato vita ad una specie di razzismo, e Dio solo sa se il razzismo, teoria assurda, impedisce sempre una visione, una vera evoluzione. Maurice Bèjart “ Lettere ad un giovane danzatore” (edite da Lindau).

I vari generi di danza, per molto tempo, hanno condiviso lo spazio come rivali generando inevitabilmente quel razzismo descritto da Béjart.
La classificazione del ballo in serie A e serie B ha rallentato per troppi anni il raggiungimento dell’obiettivo principale di questa nobile arte: diffondere la danza come linguaggio e cultura del corpo umano.

“Scatto di…Danza” è la prima retrospettiva sul mondo della danza che riunisce tutti i generi e stili in un unico ambiente: classica, moderna, di coppia, hip hop e popolare.
“Scatto di…Danza” presenta le emozioni di un ballerino e di un danzatore, emozioni che il pubblico è in grado di leggere attraverso la coreografia fatta di disegni nello spazio e nel tempo e che solo la fotografia riesce a immortalare.

La retrospettiva - organizzata dall’Associazione Nazionale Maestri di Ballo e curata da Fabrizio Silvestri direttore delle riviste “laDanza” e “la Danza Telematica.it” - autore televisivo e storico della danza - sarà allestita all’interno dei Magazzini del Sale a Cervia, dove il visitatore avrà la possibilità di scoprire attraverso 50 gigantografie i quattro aspetti del ballo: antropologico, sportivo, accademico e evento di audience in tv e al cinema.

“Scatto di…Danza” mette in mostra le foto più emozionanti che nel corso degli anni gente comune e fotografi professionisti hanno scattato a ballerini, danzatori e semplici dilettanti.

La prima sezione presenta il ballo come elemento integrante di una collettività fatta di riti e rituali, un ballo che diventa dagli inizi del 900 in poi una spia del mutamento dei gusti, della mentalità, dei rapporti tra le classi sociali.

Nella seconda l’obiettivo mette a fuoco il ballo da competizioni: la danza sportiva, il nuovo modo di fare attività fisica divertendosi. Nata negli anni 30 dai grandi maestri inglesi, oggi è un fenomeno in continua espansione che coinvolge bambini e nonni.

La terza sezione, invece, rappresenta il balletto e la danza accademica.
Gli scatti accompagneranno il visitatore nei vari atti di un balletto, nelle lezioni in aula danza fino al back stage di uno spettacolo.

Infine, l’ultima sezione è dedicata alla danza in tv e al cinema. Dai primi balletti in bianco e nero dei varietà del sabato a sera alle gare di “Ballando con le Stelle” e le sfide di AMICI, la televisione ha contribuito nel tempo alla divulgazione della danza alimentando, in vari modi , nello spettatore il desiderio di conoscerla più da vicino.

La mostra potrà essere visitata dalle ore 17 alle 24.

Info e prenotazioni: ANMB - 059/820855

 


Facebook Twitter MySpace Digg Digg Digg